Organizza il tuo Viaggio unico a Petra Giordania


Viaggio a Petra Giordania

Tutto quello che dovete sapere per il trekking da Dana a Petra

Tutto quello che dovete sapere per il trekking da Dana a Petra

Il trekking da Dana a Petra è in cima alle liste dei desideri di molti amanti dell’avventura. Il trekking di 73 chilometri, votato dal National Geographic come una delle migliori 15 escursioni al mondo, vi farà scoprire i diversi ecosistemi e i luoghi storici della Giordania. Il percorso è notoriamente…
Petra by Night : come organizzarsi

Petra by Night : come organizzarsi

Se non pensavate che potesse esserci qualcosa di più magico di Petra di giorno, ripensateci. Venite a visitare Petra di notte. Se state programmando una visita a Petra,  vi chiederete se vale la pena visitare Petra di notte.  In questo articolo vi racconteremo la nostra esperienza a Petra by Night,…
Dove dormire a Petra : le migliori sistemazioni

Dove dormire a Petra : le migliori sistemazioni

Wadi Musa, una remota cittadina nel sud della Giordania, serve mezzo milione di avventurieri che ogni anno passano di qui per vedere i mosaici bizantini, le cripte nabateiane e gli antichi templi di Petra. Unica città nel raggio di chilometri, è un punto di approdo per gli intrepidi viaggiatori desiderosi…
Come trascorrere 48 ore a Petra

Come trascorrere 48 ore a Petra

In questo articolo vi daremo alcuni consigli su come trascorrere 48 ora a Petra. La perduta città nabatea di Petra risale al 300 a.C. e non è stata costruita, o meglio scavata, nelle montagne di arenaria rossa. Anche se il parco si estende per oltre 260 km quadrati, il nostro…

Viaggio a Petra Giordania

Perché visitare Petra?

Petra è uno dei siti storici più affascinanti del mondo, che unisce romanticismo ed avventura. Un primo sguardo al Khazneh, uno dei tesori di Petra, che è l’emblematica facciata resa famosa da Indiana Jones e dall’ultima crociata, rimarrà a lungo nella vostra memoria.

I Nabatei costruirono il Khazneh, il “tesoro del faraone”, e la maggior parte dei grandiosi edifici di Petra, come le sculture scolpite nelle scogliere di arenaria. E’ questa dimostrazione di creatività umana in questo ambiente così aspro che ha reso Petra così notevole. A questo si può aggiungere un’impressione del soprannaturale dovuto alle vicende della storia, ai racconti biblici, alle leggende e ai racconti locali che convergono tutti a Petra, su uno sfondo cinematografico di valli nascoste, cime inaccessibili e gole senza fondo.

Cosa fare e vedere a Petra?

Visitare Petra non è solo vedere la facciata che tutti conosciamo grazie a film e foto. L’ingresso di Petra è un lungo e tortuoso canyon di arenaria conosciuto come Sîq. Prima di entrare in questo canyon, passerete accanto alle tombe di Gaïa, la necropoli nabatea dell’attuale villaggio di Wadi Moussa. Nel Sîq, il cui percorso a volte non è più largo di un braccio teso, si cammina per 1,5 km tra pareti strette alte 100 metri. Lungo tutto il percorso, potrete osservare l’ingegnoso sistema di riserva e distribuzione dell’acqua costruito dai Nabatei.

Alla fine del percorso si vede gradualmente la facciata del Tesoro o Khazneh, un’imponente struttura alta 40 metri e larga 28 metri, che sarebbe stata eretta intorno al I secolo a.C. e che sarebbe stata la tomba di un re o di una regina, probabilmente il re Aretas IV. È anche chiamato il “tesoro del faraone” perché i beduini credevano che l’urna funeraria contenesse un tesoro. I fori di proiettile possono ancora essere visti come il risultato dei loro tentativi di romperlo.

Dopo il “Tesoro”, vedrete la Via della Facciata, dove vedrete una successione di facciate ellenistiche con templi/pietre tradizionali nabatei scolpiti nella roccia come la Tomba dell’Urna, la Tomba del Palazzo, la Tomba Corinzia e El Deir, un monastero che assomiglia molto al Khazneh. Ancora più sorprendente, scoprirete un teatro romano che potrebbe ospitare da 3000 a 8500 persone.

Come arrivare a Petra?

Non è necessario essere un avventuriero come Indiana Jones per arrivare a Petra. La città è  raggiungibile su strada, situata a circa 250 km a sud della capitale giordana, Amman. Gli hotel per tutte le tasche sono vicini alla città di Petra, nella città di Gaia (Wadi Moussa), e la visita indipendente o con una guida è semplice.

Quando visitare Petra?

Il periodo migliore per visitare Petra è in primavera e in autunno perché le temperature non sono troppo alte e ci sono meno turisti. La biglietteria è aperta dalle 6.00 alle 18.00 in estate e dalle 6.00 alle 16.00 in inverno e Petra chiude al tramonto. L’ideale è arrivare di fronte al Khazneh presto, verso le 6.30 – 7 del mattino, quando il sole illumina la facciata e ci sono solo una decina di visitatori con voi. L’orario meno adatto per esplorare Petra è tra le 10 e le 16.